Ordine Fisioterapisti Bologna Ferrara
  • Documenti per la libera professione
    post facebook (17)
  • 5 corsi FAD gratuiti per gli iscritti OFI Bologna e Ferrara
    post facebook (15)
  • L’Ordine Fisioterapisti Bologna e Ferrara presente a ExpoSanità 2024
    post facebook (11)
Cerca
Close this search box.

Progetto UCanAct: OFI Bologna e Ferrara e AIFI insieme per la prevenzione oncologica

Pubblicato il 25 Marzo, 2024

Lunedì 8 aprile entra ufficialmente nel vivo il Progetto UCanAct, finanziato dall'Unione Europea e dedicato alla prevenzione oncologica mediante attività fisica preventiva: l'iniziativa è guidata in Italia da AIFI - Associazione Italiana di Fisioterapia - in collaborazione con l'Ordine dei Fisioterapisti di Bologna e Ferrara e mira a coinvolgere i cittadini bolognesi in sessioni di attività fisica nei parchi verdi pubblici della città, promuovendo così uno stile di vita salutare.

Un'iniziativa chiave che mette in luce come la professione del fisioterapista sia impegnata anche nella cura delle persone con patologia oncologica. La fisioterapia, infatti, offre supporto nel percorso di cura e trattamento dei tumori sia per la prevenzione che per il trattamento dei deficit che possono essere provocati dall’intervento chirurgico, farmacologico, radioterapico, ma anche dalla malattia stessa, con l’obiettivo di mantenere e migliorare la qualità di vita della persona.

Già avviato in più città in tutta Europa, il progetto entra ufficialmente in Italia con Bologna come prima città pilota a livello nazionale. Qui, il progetto si avvale già del sostegno di importanti associazioni cittadine come Onconauti, Cittadinanzattiva ER e Loto e dell'Ordine dei Farmacisti di Bologna, grazie al quale sarà possibile offrire punti informativi nelle farmacie locali.

"Siamo entusiasti del potenziale beneficio che il progetto porterà alla comunità locale" spiega Anna Maria Foggetti, consigliere dell'Ordine Fisioterapisti Bologna Ferrara e coordinatrice del team di fisioterapisti UcanAct a Bologna. "Con il patrocinio del Comune di Bologna, l'evento si rivolge ai cittadini sopra i 50 anni, invitandoli a unirsi a questa iniziativa vitale per promuovere la salute e prevenire le malattie oncologiche attraverso un cambiamento dello stile di vita".

"Il Progetto UCanAct rappresenta il culmine di due anni di ricerca e preparazione," afferma il Dr. Michele Cannone, fisioterapista, responsabile delle relazioni internazionali per AIFI. "L'inaugurazione ufficiale ha visto la partecipazione del Ministro della Salute Irlandese a Kilkenny, a conferma del valore dell'iniziativa".

Un'opportunità chiave per migliorare la propria salute e combattere i rischi associati all'inattività fisica: per maggiori informazioni e per partecipare al progetto, i cittadini interessati possono consultare i dettagli sul sito dedicato.