Ordine Fisioterapisti Bologna Ferrara
  • Documenti per la libera professione
    post facebook (17)
  • 5 corsi FAD gratuiti per gli iscritti OFI Bologna e Ferrara
    post facebook (15)
  • Progetto UCanAct: OFI Bologna e Ferrara e AIFI insieme per la prevenzione oncologica
    post facebook (8)
Cerca
Close this search box.

Commissione Innovazione, Formazione e Ricerca: Vincenzo Manigrasso, Elena Smorgan, Beatrice Del Bianco, Vincenzo Peccerillo, Davide Perugini

La Commissione Innovazione, Formazione e Ricerca opera per favorire lo sviluppo professionale mantenendo saldi i rapporti con le direzioni generali delle aziende sanitarie, con le direzioni delle professioni sanitarie e con le direzioni delle strutture di ospedalità privata accreditata. Lavora per sviluppare specifiche progettualità nell’ambito dei programmi di promozione della fisioterapia di iniziativa e di prossimità (istituzionalizzazione della figura del fisioterapista di comunità nelle Case della Salute e nelle Case di Comunità, nelle strutture intermedie e nella scuola).
Sostiene l’affidamento ai fisioterapisti della direzione delle attività didattiche e degli incarichi di insegnamento per le discipline professionalizzanti nei corsi di laurea. Altro importante obiettivo in ambito accademico è la partecipazione nella definizione dell’offerta formativa universitaria post-laurea con particolare riferimento all’individuazione di master di I e II livello e corsi di alta formazione orientati allo sviluppo di competenze avanzate.
Mantiene un rapporto di costante collaborazione con le associazioni tecnico-scientifiche di riferimento e con le altre società scientifiche per mantenere alta la qualità della formazione professionale.
La Commissione si prefigge lo scopo di organizzare iniziative di formazione a carico dell’Ordine per aiutare i professionisti iscritti a raggiungere il completamento dell’obbligo formativo ECM.

Commissione Libera Professione:  Davide Saracino, Matteo Morara, Paolo Nannuzzi, Roberto Tedeschi, Claudia Cavallina, Paolo Albrizio

La Commissione Libera Professione svolge funzione di consulenza per gli iscritti, dando vita a iniziative di informazione sull’organizzazione degli studi professionali, stesura di documenti riguardanti i regolamenti e le normative fiscali nonché dando indicazioni sull’accesso alla formazione continua. Lavora per sviluppare specifiche progettualità nell’ambito dei programmi di promozione della fisioterapia di iniziativa e di prossimità e nell’ambito dei percorsi di prevenzione, cura e riabilitazione; è impegnata nel perseguire l’accreditamento diretto dei fisioterapisti e promuove iniziative rivolte ai cittadini e ai MMG finalizzate alla conoscenza diffusa delle specifiche competenze del fisioterapista. Cura la redazione della modulistica per la raccolta e la trasmissione alla Procura della Repubblica delle segnalazioni da parte di cittadini e professionisti su sospetti abusi di esercizio professionale.

Commissione Affari Giuridici: Davide Perugini, Gloria Roversi, Gregorio Di Leo, Paolo Albrizio, Davide Saracino

Questa commissione si occupa di affari medico legali e fiscali e per farlo lavora in stretta sinergia con i consulenti dell’Ordine, per fornire all’iscritto informazioni sempre aggiornate. Consolida i rapporti di collaborazione con le autorità giudiziarie incaricate del controllo sanitario nelle strutture di cura pubbliche e private e negli studi professionali, monitorando l’esercizio professionale. Redige i regolamenti interni di funzionamento dell’Ordine stesso per garantire massima trasparenza sull’operato dell’ente.

Commissione Comunicazione: Anna Maria Foggetti, Paolo Nannuzzi, Maica Bove, Claudia Cavallina

La Commissione Comunicazione ha la finalità di valorizzare attraverso i canali di comunicazione ed informazione istituzionali, attraverso pagine social e il web, il ruolo del fisioterapista come professionista della salute, diffondendo contenuti della professione rivolti soprattutto a cittadini e istituzioni, oltre che agli stessi iscritti all’Ordine OFI Bologna e Ferrara.
Uno dei primi progetti è la creazione di un sito istituzionale di fondamentale utilità per l’iscritto, che permetta di reperire informazioni utili allo svolgimento pratico della professione, news e avvisi di pubblico interesse, oltre alle regole di funzionamento dell’Ordine. Ha lo scopo di garantire così la massima trasparenza sul funzionamento dell’Ordine stesso, in modo adeguato ai più aggiornati standard di accessibilità, sotto la supervisione del Responsabile per la Transizione Digitale (RTD).

Commissione Relazioni Sociali: Matteo Morara, Gloria Roversi, Anna Maria Foggetti, Beatrice Del Bianco, Elena Smorgan

La Commissione Relazioni Sociali si fa portavoce dell’Ordine nelle iniziative con il terzo settore ed in particolare con le associazioni dei malati e con le associazioni di volontariato. Svolge un ruolo attivo nel tavolo di lavoro permanente tra Istituzioni pubbliche, associazioni e Ordini professionali, nel rispetto dei reciproci ruoli, su tematiche di interesse comune quali la tutela delle prerogative professionali, l’accesso al mondo del lavoro, lo sviluppo professionale e la corretta applicazione degli istituti contrattuali.
Partecipa ad eventi promossi dalle associazioni tecnico-scientifiche professionali in occasione delle giornate nazionali ed internazionali dedicate alla professione; sostiene iniziative pubbliche e di raccolta fondi per la promozione della salute promosse dall’associazionismo.
Promuove e monitora il mantenimento dell’equità di genere in ogni aspetto della professione.

Commissione Organizzazione e Servizi: Vincenzo Manigrasso, Maica Bove, Gregorio Di Leo, Vincenzo Peccerillo

Obiettivo fondamentale della Commissione organizzazione e servizi è garantire la trasparenza del procedimento amministrativo attraverso il rispetto delle norme predisposte dall’Autorità Nazionale per l’Anticorruzione (ANAC), creando servizi e contratti efficaci, procedure di contabilità fondate su criteri di veridicità e affidabilità, l’accesso alla protocollazione digitale e l’archiviazione digitale degli atti, massima tutela della privacy; tali processi sono vigilati dal RPCT (Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza) e del Responsabile della Privacy. Promuove il processo di transizione digitale attraverso la messa a disposizione degli iscritti di un domicilio digitale (PEC) e di procedure informatizzate e telematiche. Porta avanti una gestione generale dell’Ordine in conformità con i princìpi di equità, economicità e trasparenza.